+39 02 84800337 | +39 02 45541203 | +39 02 39469839
    Valutazione oro vecchio, come e dove vendere

    Valutazione oro vecchio, come e dove vendere

    Valutazione oro vecchio, cosa può essere considerato

    Innanzitutto quando si parla di valutare l’oro vecchio (oppure oro usato, se preferisci) bisogna capire esattamente cosa si intende con questa definizione.

    Può essere considerato oro vecchio un bracciale ricevuto in eredità dalla nonna? E un orologio placcato in oro? Rientrano nella stessa categoria quei gioielli che sono solo parzialmente in oro (ad esempio un anello con pietra preziosa o un orecchino di perle)?

    Purtroppo non esiste la risposta esatta a queste domande, perché bisogna valutare i singoli casi in maniera indipendente. Analizzare gli oggetti dal vivo e prendere la decisione definitiva insieme al cliente.

    Un caso emblematico che riassume perfettamente le situazioni appena ipotizzate è quello dell’esempio citato in precedenza. Un anello con pietra preziosa incastonata.

    Non è raro assistere alla fine di una storia d’amore, due fidanzatini che si lasciano e il fatidico anello che non serve più a nessuno, se non per evocare brutti ricordi. Molte persone decidono dunque di liberarsi dell’oggetto vendendolo in un compro oro, magari a Milano.

    In questo caso il negoziante serio e professionale propone il cosiddetto taglio dell’anello. Viene cioè separata la parte con la pietra preziosa, che poi si restituisce al cliente, dal corpo principale in oro.

    Valutazioni da fare prima di vendere

    Le valutazioni da fare prima di vendere il proprio oro vecchio sono diverse, e non spettano solo a chi vuole cedere, ma anche a chi acquista.

    Se da un lato chi si reca in negozio per vendere oro deve pensare bene:

    • alla reale necessità che motiva la sua iniziativa
    • al valore (anche approssimativo) degli oggetti in vendita
    • al valore affettivo che gli stessi possono rappresentare
    • al compro oro migliore in cui recarsi
    • al desiderio di agire con discrezione

    Dall’altro anche il proprietario del compro oro deve stare attento ad alcune cose. In particolare ha l’arduo compito di verificare che il prodotto sia originale. Testarne la purezza ed attribuire un prezzo diverso a seconda che si tratti di un oggetto destinato alla fusione o alla successiva rivendita.

    Per fortuna molte di queste operazioni sono agevolate dall’utilizzo di test specifici, particolari sostanze chimiche che a contatto con l’oro si colorano in maniera diversa. Senza dimenticare il fattore che incide più di tutti: l’occhio umano allenato da anni di esperienza!

    Non sempre la valutazione dell’oro vecchio è un affare come sembra

    Sappiamo bene cosa stai pensando: “Ma come, nel momento storico in cui il valore dell’oro ha raggiunto una delle sue massime quotazioni mi venite a dire che non si tratta sempre di un affare?!”

    Si, esattamente. Ma questa considerazione non è stata ispirata dalla quotazione dell’oro in senso stretto. Quella dettata dai mercati internazionali e stabilita sulla base del fixing di Londra.

    Piuttosto il riferimento è alle intenzioni non proprio oneste di molti compro oro che, pur di acquisire clienti, giocano sulla scarsa consapevolezza di questi ultimi. Propongono quotazioni assolutamente fuori mercato.

    La cosa più grave è che nel 99,9999% dei casi il prezzo pubblicizzato in vetrina (o sui siti internet) non corrisponde a quello realmente corrisposto al cliente che materialmente vende oro.

    L’invito è quindi quello di stare molto attenti.

    Fare tante valutazioni e confronti prima di recarsi allo sbaraglio nel negozio di compro oro più vicino.

    Dove vendere oro a Milano

    Dove vendere oro a Milano

    Dove vendere oro a Milano

    La risposta a questa domanda può sembrare la più banale del mondo: per vedere oro a Milano basta recarsi in un compro oro, possibilmente il miglior compro oro! Allora perché non fanno tutti così?

    Più facile a dirsi che a farsi insomma.

    Per vedere oro a Milano si deve sicuramente andare in un compro oro. Questo è vero, ma sapevi che tra la provincia e il centro della città ci sono circa centotrenta negozi di questo tipo?

    La scelta di dove vendere oro a Milano non è dunque tanto scontata. Si devono tenere in considerazione diversi fattori, a partire dalla quotazione offerta fino ad arrivare all’ubicazione del negozio, passando per  la fiducia nel negoziante, la sua serietà, e il tempo che si ha a disposizione per prendere una decisione ponderata.

    In questo articolo proviamo ad analizzare due elementi in particolare: la scelta in base al tempo e in base alla quotazione.

    Quanto tempo serve per scegliere un compro oro dove vendere oro a Milano

    Come abbiamo detto ci sono decine e decine di compro oro. Quindi se volessimo fare una scelta ponderata in base al tempo potremmo anche  mettere in conto di impiegare giorni, se non settimane, per portare a termine un corretto processo valutativo.

    La prima cernita va fatta online. Da questo punto di vista la rete ci è molto d’aiuto. Perché ci consente di risparmiare tante ore preziose andando a visitare i siti di tutti i vari negozi e verificare le condizioni di acquisto proposte.

    Qualcuno potrebbe obiettare sostenendo che non è obbligatorio per un compro oro avere un sito internet. Ma siamo certi che nel 2017 questo sia vero?

    Dopo aver fatto le prime valutazioni online bisogna armarsi di pazienza e visitare fisicamente i migliori negozi uno a uno. fFacendo valutare il proprio oro, cercando di conoscere e capire la serietà dei negozianti.

    Ovviamente non sempre si ha sufficiente tempo a disposizione per seguire tutti questi passaggi. Quindi talvolta bisogna fare di necessità virtù e scegliere il miglior compromesso nel più breve arco temporale possibile.

    Come valutare la quotazione

    In altri articoli abbiamo spiegato come si calcola la quotazione di un oggetto d’oro usato. Sappiamo ad esempio che la base di partenza è il fixing di Londra.

    Quello che probabilmente non sai è che nello scegliere la valutazione migliore, senza farti prendere in giro, devi considerare anche il costo di fusione.

    Leggi anche questi approfondimenti per sapere di più sul calcolo della quotazione
    Negozi compro oro a Milano | Consigli per vendere e comprare oro usato a Milano

    Un oggetto d’oro fuso subisce una perdita di peso media compresa tra  1,5% e 3%.  Nel momento della fusione, infatti, si verifica una diminuzione di peso dovuta allo scarto delle ceneri e delle varie impurità che si creano durante il processo. Tecnicamente questa fase si chiama vetrificazione della borace.

    Considera dunque che ogni negoziante, quando ti propone un prezzo di acquisto, calcola anche la perdita (il costo) dovuto alla fusione.

    Vendere oro a Milano

    Vendere oro a Milano

    Vendere oro a Milano

    Vendere oro a Milano non è più un tabù come poteva esserlo fino a qualche anno fa.
    Oggi i negozi di compro oro sono molto diffusi nel capoluogo lombardo e cosa ancora più importante sono sempre più frequentati da persone di ogni estrazione sociale.

    In alcuni casi ci si reca in un compro oro per necessità, in altri per avere denaro e togliersi qualche piccolo sfizio, in altri ancora semplicemente per  curiosità. Oppure per capire come funziona questo mondo e decidere se davvero vale la pena di cedere i propri oggetti preziosi

    A differenza di quanto si possa pensare non sono solo i residenti a scegliere i compro oro di Milano. Ciò accade perché questa città è il vero cuore pulsante della finanza italiana. Quindi anche il mercato della compravendita di oro è davvero fervente. La concorrenza tra negozianti stimola un meccanismo competitivo che porta ad innalzare le quotazioni. Non è difficile, dunque, incontrare persone che arrivano da tutta la regione per vendere grandi quantitativi di oro.

    Evita di vendere oro in gioielleria e in altri negozi improvvisati

    Uno degli errori più frequenti per chi vuole vendere oro a Milano è quello di farsi fregare dalla fretta. Presi dalla smania di guadagnare soldi rapidamente non si fa un’accurata analisi del mercato e si sceglie il primo posto che promette di comprare oro a cifre altissime.

    Hai presente quei cartelli luminosi alti due metri e larghi uno, con le quotazioni in bella mostra? Ecco, quando li vedi stanne alla larga, sono il primo segnale di un venditore poco professionale, a voler essere buoni. Altrimenti potremmo dire un probabile truffatore.

    Un altro posto da evitare per vendere oro sono le gioiellerie. Questi negozi sono specializzati nel vendere gioielli, non nel comprarli. I gioiellieri sono spesso anche orafi, quindi preferiscono dare forma all’oro e creare oggetti preziosi, non fonderli. Quando una gioielleria si propone come acquirente di oro o di argento usato lo fa per una sola ragione: ha bisogno di monetizzare e prova a lanciarsi in un nuovo business, seguendo la tendenza del momento.

    I vantaggi di un compro oro rispetto alla gioielleria

    Se ancora non sei convinto ti elenchiamo qualche altra ragione che dovrebbe farti preferire un negozio di compro oro rispetto a una gioielleria generica.

    1. Le gioiellerie hanno cominciato a comprare oro da un periodo di tempo relativamente breve. I gioiellieri in passato reputavano quasi disdicevole, poco professionale, affiancare alla vendita di oggetti preziosi l’acquisto di oro usato.
    2. Tempo più breve di attività vuol dire anche meno esperienza nel settore e, probabilmente, meno professionalità.
    3. Se queste motivazioni non fossero sufficienti o comunque opinabili, la terza certamente non lo è. Nessuna gioielleria ti può garantire lo stesso livello di privacy e discrezione di un compro oro. I nostri negozi sono specializzati nel rispetto del cliente e della sua privacy.
      Prova ad immaginare l’imbarazzo se dovessi trovarti a vendere oro in gioielleria mentre ci sono altre persone, proprio accanto a te, che spendono centinaia di euro per acquistarne.
    Acquisto oro Milano per investire

    Acquisto oro Milano per investire

    Acquisto oro da investimento a Milano

    Acquistare oro a Milano come forma di investimento è una possibilità più concreta di quanto si immagini. Nella maggior parte dei casi si è portati a pensare che i tanti negozi di compro oro presenti in città abbiano il solo scopo di comprare oggetti preziosi come collane, orecchini, anelli, bracciali e orologi, da chi vuole venderli.

    In realtà la situazione è ben diversa. I compro oro di milano, infatti, si occupano anche di vendere questo prezioso metallo. I clienti interessati all’acquisto di solito sono spinti da una duplice motivazione:

    1. Cercano un’occasione a prezzi scontati
    2. Vogliono comprare oro da investimento

    Proviamo a capire quali sono le alternative possibili per chi è interessato alla seconda opzione.

    Conviene comprare e vendere gioielli d’oro?

    Questa forma di investimento è parzialmente speculativa (se così vogliamo definirla).

    Il presupposto su cui si fonda è la speranza che il trend di crescita dei prezzi dell’oro prosegua nel prossimo futuro così come è stato negli ultimi anni.

    In pratica il “trucco” consiste nel recarsi presso un compro oro. Acquistare a prezzo scontato i gioielli che ci si può permettere con le proprie disponibilità finanziarie.  Conservarli per un periodo più o meno lungo e nel frattempo tenere sotto controllo l’andamento delle quotazioni.

    Presupponendo che il prezzo sia in una fase crescente, basterà recarsi nuovamente in un negozio di compro oro per rivendere i prodotti precedentemente acquistati e, di conseguenza, ottenere un margine di guadagno. Tale margine crescerà proporzionalmente alla crescita del prezzo dell’oro.

    Scambiare oro usato con lingotti o monete

    A dire il vero questa soluzione è molto simile alla precedente, sebbene chi decide di perseguire tale strada è certamente più avveduto e meno avventuriero.

    In sostanza basta sapere che molto spesso i compro oro vendono anche lingotti di oro puro o monete. Detto ciò risulta abbastanza semplice comprendere che, qualora si voglia fare un investimento, è meglio puntare sul metallo prezioso puro. Piuttosto che comprare gioielli in cui l’oro è presente solo in percentuali minori.

    Appurato ciò si può decidere di non richiedere soldi contanti in cambio del proprio oro usato. Ma mettere in pratica una sorta di conversione, un vero e proprio scambio con lingotti d’oro.

    Naturalmente lo scambio non può essere alla pari in termini di peso, ma dobbiamo specificare che c’è convenienza in valore assoluto, garantita dal maggior valore dell’oro puro rispetto a quello da gioielli.

    Miglior compro oro Milano: come scegliere quello giusto

    Miglior compro oro Milano: come scegliere quello giusto

    Miglior compro oro Milano: come scegliere quello giusto

    Vuoi scegliere il Miglior compro oro di Milano? Vediamo come fare basandoci su alcuni criteri tanto semplici quanto essenziali.

    Le motivazioni che possono spingere a vendere o acquistare oro sono le più disparate, c’è chi lo vende per finanziare un acquisto importante, ma c’è anche chi invece compra oro per fare un investimento sicuro e duraturo.

    La scelta del miglior compro oro Milano

    Partiamo da alcuni semplici consigli che puoi tenere in considerazione quando valuti il tuo compro oro di fiducia. Tanto per cominciare il fatto che un commerciante abbia deciso di iniziare la propria attività a Milano da un periodo di tempo sufficientemente lungo è indicativo di una buona gestione, nonché di affidabilità e trasparenza portati avanti nel tempo.

    In secondo luogo la fiducia dei clienti è influenzata dal fatto che il prezzo dell’oro sia esposto, con le quotazioni aggiornate; questo indica chiarezza e precisione nei confronti dei clienti.

    Inoltre è buona regola chiedere più di una valutazione prima di decidere a chi vendere, per avere le idee più chiare. Queste sono le indicazioni basilari per scegliere il miglior compro oro di Milano.

    I consigli per ottenere una buona vendita

    Il miglior compro oro Milano deve obbligatoriamente rispettare le prescrizioni previste dalle leggi vigenti, quindi:

    • In base alle norme antiriciclaggio la normativa vuole che i pagamenti superiori ai 3000 Euro siano effettuati con assegno o bonifico, qualora ci fossero dei controlli, il rischio è di incorrere in sanzioni molto pesanti.
    • Il negoziante deve sempre emettere la ricevuta.

    Il venditore invece, per una sua maggior tutela, dovrebbe possibilmente verificare il peso con più di un esercente, magari anche con un gioielliere che rilasci un’attestazione.

    Se vuoi saperne di più leggi questi approfondimenti sulla scelta del miglior compro oro di Milano

    Regole che valgono anche per l’acquisto

    Nel caso in cui dovessi dovessi voler acquistare oro piuttosto che venderlo dovresti seguire le stesse buone prassi indicate poc’anzi, quindi: la quotazione aggiornata possibilmente da comparare, la verifica del peso ovviamente importante, e non da meno le dinamiche della transazione.

    Tuttavia, come dicevamo all’inizio, il fatto che un compro oro sia riuscito a sopravvivere indenne nel corso degli anni, superando i difficili problemi causati dalla crisi e dalle dure leggi dei mercati, è di per se sintomo di professionalità del servizio e trasparenza. La scelta inerente il miglio compro oro di Milano è dunque più limitata ma qualitativamente valida.

    Milano è una piazza di riferimento per i compro oro

    Milano è una piazza di riferimento per i compro oro

    Milano è una piazza di riferimento per i compro oro

    In Italia ogni settore economico ha la sua area di riferimento, una collocazione geografica ben definita in cui si concentrano le attività di un certo tipo. Milano è la capitale naturale degli affari, della moda e, più in generale, del business.

    In virtù di questa premessa puoi capire come anche le attività ubicate a Milano che si occupano di comprare oro, fungono da guida per un intero settore, che in Italia conta molti addetti e un discreto volume d’affari.

    Quella che appena un decennio fa, quando la propensione a vendere il proprio oro usato era abbastanza ridotta, poteva sembra una singolare attività economico commerciale, si è rivelata poi nel tempo una solida realtà nel comparto dei preziosi. Del resto, visto che parliamo di oro, appare facile il parallelismo con la sua storica solidità nello scenario internazionale.

    Molti compro oro Milano sono nati sulla spinta rialzista del mercato e hanno consentito un’ottima crescita del comparto, trainando anche il più classico dei settori legato alla gioielleria.

    I compro oro Milano determinano l’andamento del settore

    In effetti l’esistenza di rapporti molto stretti con Londra da un punto di vista borsistico, si ripercuote positivamente anche sugli indici relativi al settore aurifero. Milano è, dunque, una città di riferimento per quella che potremmo bonariamente definire la “borsa dell’oro”. Quello che succede a Milano condiziona il resto del Paese, fa tendenza.

    Anche gli utenti finali, siano essi acquirenti o venditori, hanno compreso questo meccanismo, e sanno che i compro oro Milano garantiscono le quotazioni migliori e sempre aggiornate.

    Le previsioni per il futuro

    Bisogna precisare che la situazione attuale è in continua evoluzione. Si  presuppone che nel futuro prossimo i compro oro Milano svolgeranno l’importante funzione di intermediazione negli investimenti. Ciò accadrà per un fatto oggettivo, che esula da motivazioni speculative; semplicemente perché con l’incedere di una crisi incessante le riserve aurifere dei privati sono destinate a diminuire, quindi il settore tradizionale deve almeno in parte a mutare.

    I compro oro Milano potrebbero supplire a una necessità oggettiva dei risparmiatori, offrendo un servizio diverso rispetto a quello attuale per quanto riguarda l’oro, un servizio che va dall’acquisto iniziale fino alla vendita per gli investimenti.

    Del resto l’investimento in lingotti è molto più solido di un contratto sottoscritto con una banca che, come accaduto in questi anni, è stato una vera sciagura per molti risparmiatori.